Luci d’Artista, riparte “Work experience”: gli studenti diventano ciceroni

Luci d’Artista, riparte “Work experience”: gli studenti diventano ciceroni

La nuova edizione si arricchisce del progetto “MiniGuide Luci d’Artista”, che vede la partecipazione di circa 80 dei cinque istituti superiori e che quest’anno prevede la visita a 5 chiese rappresentative della fede, della storia e dell’arte cittadina

Riparte la Work experience Luci d’Artista, il progetto che, come ogni anno ormai, tanti studenti degli istituti cittadini sosterranno nel periodo di svolgimento dell’evento. Sono circa 250 gli alunni degli istituti Regina Margherita, Roberto Virtuoso, S.Caterina da Siena-Amendola, Da Procida e Giovanni XXIII che dal week end 26-27 novembre avranno l’opportunità di effettuare un’esperienza sul campo nel corso della manifestazione, integrando il momento formativo con quello del lavoro attraverso l’applicazione sul territorio delle competenze acquisite. I ragazzi svolgeranno il loro tirocinio nei luoghi di principale interesse turistico della città ed affiancheranno l’amministrazione nella attività di informazione ai turisti.

Per questa edizione la work experience si arricchirà del progetto “MiniGuide Luci d’Artista”, che vede la partecipazione di circa 80 dei cinque istituti superiori e che quest’anno prevede la visita a 5 chiese rappresentative della fede, della storia e dell’arte cittadina: Chiesa del Crocifisso, Chiesa di San Giorgio, Cattedrale e Cripta, Cappella e Ipogeo di San Pietro a Corte, Chiesa dell’Annunziata. La presentazione è avvenuta questa mattina presso la Sala Giunta di Palazzo di Città alla presenza del sindaco Vincenzo Napoli, degli assessori Eva Avossa e Roberto De Luca e di numerosi studenti. “Questo progetto – ha spiegato De Luca – è uno splendido esempio di collaborazione tra istituzioni, che al contempo a noi garantisce un supporto per l’evento Luci d’Artista, che stiamo cercando di arricchire e di rendere sempre più fruibile ai visitatori, e ai ragazzi offre l’opportunità di un’esperienza professionale. Sono convinto che potremo trovare ulteriori sinergie affinché Salerno sia sempre “a porte aperte”, affinché si possa creare un’offerta turistica tale da poter mostrare in maniera sempre più strutturata i tesori della nostra città. Stiamo lavorando con decisione al concetto di Salerno come città dell’accoglienza. Se davvero vogliamo rendere la nostra città turistica e accogliente – ha ribadito – non bastano il nostro patrimonio culturale, il mare, le luci: l’elemento fondamentale è il capitale umano, i nostri ragazzi, gli ambasciatori che ci aiuteranno ad esporre le bellezze di Salerno e a diffondere l’immagine della città che vuole crescere e che vuole proporsi con sempre maggiore appeal ai turisti che vengono in visita”.

Itinerario
L’Itinerario si sviluppa col metodo della staffetta: La prima Miniguida parte dall’Ufficio Infopoint (luogo dell’appuntamento) ed accompagna il piccolo gruppo alla prima chiesa. Dopo la visita al sito, è prevista la visita ad una adioacente esposizione presepiale. A quel punto, il gruppo viene affidarto alla seconda Miniguida che provvederà ad accompagnare il gruppo alla seconda chiesa… e così di seguito, fino alla quinta chiesa (Annunziata), ove, si concluderà la passeggiata con la visita al Quartiere Fornelle per la visione dei Muri d’Autore. Finita la passeggiata, il gruppo verrà affidato all’Info point sito al Teatro Verdi/Villa Comunale. Qui ai partecipanti verrà chiesto di apporre una firma o un breve commento sul ‘Quaderno dei visitatori’. Subito dopo, il Minigruppo sarà invitato a recarsi in Villa Comunale per iniziare la ‘Passeggiata Luci d’Artista. Gli appuntamenti per le Visite saranno così calendarizzati i giorni mercoledì e venerdì presso l’Ufficio I InfoPoint/Capitol. Accompagnamenti: ore 17 -17,30-18-18,30“

Scuole e siti
Istituto Santa Caterina/Amendola: Chiesa Crocifisso – con visita all’Expo Presepiale Piantanova
Liceo Da Procida: Chiesa San Giorgio – con visita al Presepe ‘Sala S. Antonio’
Istituto Regina Margherita: Cattedrale – con visita Presepe ‘Carotenuto’ ed Expo ‘P. Natella’ in Via Guarna
Istituto Virtuoso: Chiesa San Pietro a Corte – con visita Biennale d’Arte e ‘Salerno in Particolare’
Istituto Giovanni XXIII: Chiesa Annunziata – con visita Street Art (Fornelle).“

Fonte:http://www.salernotoday.it/cronaca/luci-artista-2016-presentazione-work-experience-studenti-salerno-22-novembre-2016.html