Autismo: a Salerno la seconda edizione della “Classe va a Canestro”

Autismo: a Salerno la seconda edizione della “Classe va a Canestro”

L’associazione “Autismo chi si ferma è perduto” in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, coinvolgendo 4 scuole salernitane, 6 plessi e 10 classi di bambini-ragazzi autistici espressione di circa 200 alunni, una piccola società civile, ha organizzato per giovedi 31 maggio al Palasilvestri di Matierno (Salerno), la II edizione della manifestazione-premiazione dei partecipanti a completamento del percorso svolto nelle singole scuole.

L’iniziativa, inserita in una pianificazione globale per l’autismo, di inclusione, di autonomie e laboratori, mira a condividere un percorso funzionale in ambito scolastico ed extrascolastico al fine di costruire un futuro per l’alunno autistico. Sedici anni scolastici in verticale, tre materne, cinque elementari, tre medie, cinque superiori, per l’autismo, avranno una valenza solo quando l’intervento attuativo sara globale e vedrà conivolti sinergicamente, asl scuola comune, famiglia e società civile.

Si ringraziano l’affetto e l’impegno:

La Dottoressa Concetta Carrozzo, Scuola Media Monterisi
La Dottoressa Anna Maria Grimaldi I.C Barra
La Dottoressa Annamaria D’angelo, VI Circolo Medaglie d’oro
Il Dottor Gianfranco Casaburi, I.P.S.E.O.A. R.Virtuoso Alberghiero
La Dottoressa Eva Avossa Assessore PI Comune di Salerno
Il Dottor Giulio Corrivetti Responsabile Asl Salerno dell’autismo
Il Dottor Vincenzo Giannone, Presidente Onorario Associazione “Autismo chi si ferma è perduto”.

IO CON TE , CONTO DI PIU’ !!!

fonte: salernonotizie