Autismo, Asl Napoli 1 e Regione insieme per giornata mondiale. A Salerno in campo scuole e genitori

Autismo, Asl Napoli 1 e Regione insieme per giornata mondiale. A Salerno in campo scuole e genitori

Il 2 aprile l’Asl Napoli 1 Centro celebra la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo con una serie di iniziative dedicate alle famiglie. Un progetto che mira a informare e supportare chi deve affrontare nel quotidiano le difficoltà e le sfide legate ai disturbi dello spettro autistico. “Anche con questa iniziativa – sottolinea il commissario straordinario dell’Asl Ciro Verdoliva – scegliamo di essere al fianco dei cittadini che hanno bisogno del nostro supporto. Un supporto ancor più necessario se si considerano le ripercussioni che questa condizione comporta nella vita non solo di chi ne è colpito, ma anche delle persone che lo circondano. Avere un proprio caro con sindrome autistica significa dover moltiplicare le energie, sostenere un carico, anche emotivo, molto pesante. Le Asl devono garantire tutta l’assistenza necessaria, per quelle che sono le proprie competenze, ma hanno anche il compito di informare e sensibilizzare”. “Le famiglie dei pazienti che hanno a che fare con questo tipo di sindrome – commenta l’assessore regionale all’Istruzione, alle Politiche giovanili e alle Politiche sociali Lucia Fortini – oltre ad affrontare i problemi che la cura e la crescita di bambini affetti da disturbi dello spettro autistico comportano spesso devono scontrarsi col disinteresse o peggio con la diffidenza delle altre persone. La conoscenza è il primo passo verso l’accoglienza. Giornate come queste sono fondamentali per far crescere nella società la cultura dell’inclusione e per costruire insieme le risposte migliori alle esigenze di queste famiglie”. Grazie all’impegno volontario del Cuasmee e dei Nonpi in occasione della manifestazione verranno accolti genitori, familiari, insegnanti, operatori socio-sanitari e tutti i cittadini che vorranno saperne di più in tema di autismo. Sarà distribuito, inoltre, materiale divulgativo per far conoscere le iniziative ed i progetti messi in campo dall’Asl. I Nonpi dei distretti sanitari 27, 29, 32 e 33 saranno presenti anche nei quartieri di Poggioreale, Ponticelli (in via Fratelli Grimm, angolo via Eliot); Scampia (nel giardino antistante il presidio ‘M. Sciuti’), Vomero (via Scarlatti di fronte a Coin) ed in piazza Nazionale con manifestazioni in strada.
A Salerno, invece, martedì 2 aprile viene presentato il progetto scolastico “L’autismo entra nella società civile”. Otto gli istituti partecipanti, tre i temi dominanti: inclusione, autonomie, laboratori. Alla presentazione, in programma alle ore 11 presso la scuola media Tasso di Salerno, parteciperanno la dirigente scolastica Elvira Vittoria Boninfante, il dottor Vittorio Naddeo dell’associazione “Autismo chi si ferma è perduto”, il vice sindaco di Salerno, Eva Avossa, il direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl Salerno, dottor Giulio Corrivetti, la neuropsichiatra infantile Margherita Di Ciancia.

fonte: ildenaro