La prevenzione si impara in classe, si chiude il tour tra gli studenti

La prevenzione si impara in classe, si chiude il tour tra gli studenti

Grande successo per l’ultima tappa della I edizione di “Salute e Prevenzione a scuola”, che si è tenuta all’Istituto Santa Caterina Da Siena Amendola di Salerno. L’iniziativa, nata con l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli alunni delle scuole superiori della città sulle tematiche di maggior interesse legate alla salute e al benessere, ha toccato da gennaio a maggio 5 scuole (Istituto Trani, Liceo Da Procida, Liceo Alfano I, Istituto Genovesi Da Vinci e Istituto Santa Caterina Da Siena Amendola) e coinvolto oltre 2 mila studenti.

L’incontro del Santa Caterina Da Siena Amendola si è aperto con i saluti introduttivi della professoressa Rosanna Sabini, dell’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Salerno, Eva Avossa, del Presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Ferrara, del titolare dei Centri Verrengia, Domenico Verrengia, e del CEO del Gruppo Stratego, nonché esperto di marketing sanitario, Antonio Vitolo. A seguire, gli interventi di specialisti ed esperti: Michele Gismondi, Presidente dei Medici Sportivi della Provincia di Salerno, Antonio Cretella, biologo nutrizionista, Gaetano Vuolo, osteopata.

Il “dream team” di “Salute e Prevenzione a scuola” ha fornito numerosi consigli e suggerimenti ai tanti studenti presenti in aula per combattere la sedentarietà e per un’alimentazione corretta ed equilibrata. “L’organismo umano è programmato per raggiungere anche i 120 anni. Bisogna prendersi cura del nostro corpo, cominciando dal combattere la sedentarietà – ha dichiarato il dottor Gismondi – Nella nostra regione l’obesità è un grave problema. Un consiglio per mantenersi in forma e in salute? Zero sigarette, cinque pasti e trenta minuti di attività fisica al giorno”.

“Siamo felici dei grandi riscontri ottenuti dalla prima edizione di “Salute e Prevenzione a scuola”, che ripagano gli sforzi profusi dalla nostra organizzazione. Con questa iniziativa, la nostra struttura ha confermato l’impegno al servizio della salute dei cittadini e l’investimento in prevenzione, a partire dagli studenti delle scuole” ha spiegato il professore Domenico Verrengia.

Nel corso dell’appuntamento, si è tenuta anche la consegna del premio speciale “Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro”, nell’ambito del progetto “Salute e Prevenzione a Scuola” dei Centri Verrengia, all’Istituto Santa Caterina Da Siena Amendola. A consegnare la targa alla professoressa Sabini, referente della scuola, il professor Domenico Verrengia insieme al CEO di Gruppo Stratego Antonio Vitolo e al direttore commerciale dei Centri Verrengia, Carmine Giordano.

fonte:ilmattino