Salerno, settimana del Benessere Psicologico

Salerno, settimana del Benessere Psicologico

Il Comune di Salerno ha aderito all’VIII Settimana del Benessere Psicologico, organizzata dall’Ordine Psicologi della Campania ed in collaborazione con l’ANCI, dal 6 al 12 novembre. Sinergia anche con gli istituti scolastici grazie al progetto “Scuole Amiche del Benessere”

Comune di Salerno. Si è svolta questa mattina la discussione sulle iniziative messe in campo nel corso della Settimana del Benessere Psicologico, organizzata dall’Ordine degli Psicologi della Regione Campania in collaborazione con l’ANCI.

In corso dal 9 novembre e fino a domenica 12, la manifestazione è giunta alla sua VIII edizione anche stavolta con il sostegno dell’amministrazione comunale, con particolare attenzione da parte dell’Assessorato alle Politiche Sociali e alla Pubblica Istruzione.

Promozione del benessere psicologico inteso come convivenza con l’”altro da noi” e sviluppo dell’autostima per liberarci dall’emarginazione sono le tematiche centrali dell’iniziativa.

La manifestazione, che si svolge su tutto il territorio campano, quest’anno ha messo a fuoco in modo particolare mondo della scuola. Con il progetto “Scuole Amiche del Benessere”, supportato dall’Ufficio Regionale Scolastico, sono state oltre 400 gli istituti scolastici che hanno dato vita alle attività in programma. Conferenze, workshop e seminari aperti a tutta la cittadinanza (è necessario prenotarsi al sito www.psicamp.it).

Il vicesindaco Eva Avossa ha sottolineato l’importanza del sostegno psicologico durante il percorso scolastico, in particolar modo nel momento di passaggio alla scuola media superiore. All’argomento verrà dedicato anche un seminario, in cui sarà ospite anche il campione paralimpico Andrea De Vincenzi.

Read More

Scuole dell’infanzia e vaccini, l’assessore Avossa: “Stiamo procedendo da protocollo”

“In relazione alle scuole dell’infanzia del Comune di Salerno – spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione, Eva Avossa – si sta procedendo come da protocollo. I genitori entro il 10 settembre devono presentare domande di autocertificazione, accompagnate da un valido documento di identità, nel quale si attesta che il bambino/a ha effettuato le vaccinazioni di rito. Le scuole dell’infanzia comunali sono quattro: scuola di Piantanova (via Botteghelle), scuola Pio XII (piazzetta Pio XII), scuola San Giovanni Bosco (via San Domenico Savio), scuola di Torrione Basso (via de Leo). In questi ultimi tre istituti sono presenti anche le sezioni Primavera con bimbi dai 24 ai 36 mesi. In nessun caso, finora, si sono registrati episodi di allarmismo o criticità da parte delle famiglie”.

Fonte: https://www.salernoinweb.it/News/Salerno/18301-Scuole-dell%27infanzia-e-vaccini%2C-l%27assessore-Avossa%3A-%22Stiamo-procedendo-da-protocollo%22

Vaccini obbligatori.Cisl Campania plaude al protocollo tra Regione e Ufficio Scolastico Regionale

“Si produce una grande semplificazione delle procedure, alleggerendo il peso di scuole e famiglie”

Dopo l’annuncio del protocollo d’intesa tra la Regione Campania e l’Ufficio Scolastico Regionale per implementare le vaccinazioni obbligatorie e semplificare le procedure per famiglie e dirigenti scolastici, giunge il plauso da parte della Cisl Campania.

Per Piero Ragazzini, commissario della Cisl, è “grande la soddisfazione per la tempestiva firma del Protocollo d’intesa tra la Regione Campania e l’Ufficio Scolastico Regionale, dopo che la nostra organizzazione aveva avanzato, nei giorni scorsi, espressa richiesta al Governatore Vincenzo De Luca. Con la soluzione adottata si produce una grande semplificazione delle procedure, alleggerendo il peso delle strutture amministrative dei singoli istituti scolastici e delle famiglie degli studenti della nostra Regione”.

Saranno le Asl, sulla base degli elenchi che perverranno dagli istituti scolastici, a certificare attraverso un bollino verde i nominativi degli studenti in regola con le vaccinazioni. Mentre per coloro che non lo sono, le stesse Aziende sanitarie provvederanno a contattare le famiglie. Ugualmente significativo è l’impegno assunto dal Governatore di monitorare costantemente la situazione relativa agli obblighi vaccinali, sentendo “la responsabilità di garantire la salute dei nostri bambini e scongiurare il ripresentarsi di malattie mortali che si credevano sconfitte”.

Gerardo Ceres, segretario generale della Cisl di Salerno, unendosi alla soddisfazione di Piero Ragazzini, ritiene doveroso fare menzione “dell’impegno prodotto dopo un incontro informale dal vicesindaco della città di Salerno, Eva Avossa, che, in quanto insegnante, ha compreso l’enorme difficoltà che la recente disposizione del ministero della Salute avrebbe potuto generare per le famiglie e gli istituti scolastici, sollecitando, al pari della nostra organizzazione, lo stesso Governatore e l’Assessora regionale all’Istruzione Lucia Fortini, affinché si giungesse alla soluzione adottata positivamente nella giornata di ieri”.

“In più – aggiunge Ceres – questo è l’esempio tipico del rapporto positivo tra istanze sociali e la capacità delle Istituzioni di dare risposte tempestive ai problemi. La Regione Campania ha dimostrato nei fatti questa capacità. Da qui il nostro plauso”.

Fonte:http://www.ondanews.it/vaccini-obbligatori-cisl-campania-plaude-al-protocollo-regione-ufficio-scolastico-regionale/