Assistenza computer salerno e provincia Urban Nature del Wwf, presentato il progetto al Regina Margherita

Il video “La Finestra sul cortile” si è classificato tra i primi tre vincitori e il 7 ottobre sarà premiato a Roma nella giornata nazionale di Urban Nature.

Presentati al liceo statale Regina Margherita di Salerno i lavori multimediali realizzati dagli studenti in merito all’evento “Urban Nature Video e Spot in gara, un impegno per la natura delle nostre città”. Nella giornata di ieri i progetti sono stati presentati contemporaneamente in 19 istituti scolastici di tutta Italia. Durante la presentazione erano presenti anche il vice sindaco Eva Avossa e l’assessore Angelo Caramanno. Una grande affluenza da parte di studenti e insegnanti per Urban Nature. Si tratta di una iniziativa organizzata dal Wwf che ha visto la partecipazione di centinaia di studenti italiani. Anche gli allievi delle attuali classi 4s e 5s, dell’indirizzo di Scienze Applicate, coordinati dalla professoressa Marilena Loia, referente scolastica del progetto, hanno partecipato al video contest nazionale, realizzando un video e due spot.

Il video “La Finestra sul cortile” si è classificato tra i primi tre vincitori assoluti e il 7 ottobre sarà premiato a Roma nella giornata nazionale di Urban Nature.

fonte: asalerno

Musica, libri e mostre per il trentennale di Greenpeace Salerno

Trent’anni di attivismo, di azioni coraggiose e di impegno per la tutela dell’ambiente. Il gruppo locale Greenpeace di Salerno spegne le candeline festeggiando fino a domani, ricche di eventi per ripercorrere la storia del gruppo e ricordare i momenti più coraggiosi che hanno caratterizzato il percorso fatto fino ad oggi. Ieri è stato presentato il programma della tre giorni di iniziative dal fondatore del gruppo Greenpeace Salerno e già vice presidente di Greenpeace Italia Gianpiero Meo, dal direttore delle campagne di Greenpeace Italia Alessandro Giannì , il vice sindaco Eva Avossa , l’assessore all’ambiente Angelo Caramanno e l’assessore alle politiche giovanili Mariarita Giordano . «Salerno è stata teatro di situazioni talvolta drammatiche – ha sottolineato il fondatore di Grenpeace Salerno Gianpiero Meo con sbarchi di navi che portavano tronchi tagliati illegalmente dall’Africa e venivano commercializzati. Il nostro era un porto comodo per lo smistamento, quindi, ci siamo trovati a bloccare le navi rischiando spesso anche la vita. Inoltre, questo compleanno è ancor più sentito perchè lo dedichiamo a Paola D’Amore, una nostra attivista scomparsa di recente». Fino a domani sera negli spazi della Lega Navale si potrà parlare di tematiche ambientali che interessano il territorio di Salerno con i volontari presenti all’interno degli stand espositivi. Sarà trasmesso il documentario “Trent’anni di Greenpeace a Salerno” di Alfio Giannotti , si potrà visitare la mostra fotografica “Un mare di plastica” e premiare gli scatti più belli. Domani mattina dalle 9 sono previste uscite in barca per la campagna “Meno plastica più Mediterraneo”. Dalle 21 in poi invece sarà la musica la protagonista delle tre serate con gli Indieficio15, Aliante, Tony Borlotti e i suoi Flauers e ancora i Kaddish e la compagnia Daltrocanto. «Per fare un percorso del genere ci vuole anche un pizzico di follia – ha detto l’assessore Caramanno – perché oggi le tematiche ambientali sono difficili da portare avanti a causa di caratteri sia culturali che economici. Ma è importante per noi scendere in campo, mettere la corazza e lavorare con tutti per una cultura ambientalista». «Se non ci fossero state persone che avessero creduto nelle loro cause come ha fatto Greenpeace – ha evidenziato l’assessore Giordano – sarebbe stato molto più difficile dare risonanza a tematiche così devastanti per l’ambiente». Presentato dal direttore Alessandro Giannì il libro “Greenpeace – i Guerrieri dell’Arcobaleno in Italia” a cura di Ivan Novelli : «Greenpeace spinge ad azioni coraggiose e necessarie e il libro parla proprio delle decisioni di tante persone che hanno voluto mettersi in gioco per portare avanti il loro impegno per la tutela dell’ambiente».

fonte: lacittadisalerno

Il rap fa diventare cittadini responsabili a Salerno

Il rap fa diventare cittadini responsabili a Salerno

Un esercito di quasi 300 bimbi delle scuole primarie salernitane ha invaso il Corso per spiegare ai grandi – con la musica rap – che cosa vuol dire rispettare le regole e prendersi cura dell’ambiente con la differenziata e il risparmio energetico e dell’acqua. «Una carta per terra è uno schiaffo alla terra ora che ci penso è un gesto senza senso se riutilizzi i contenitori, no non sei pazzo non stai da fuori. E solamente usando il cervello prova a rendere il mondo più bello”, hanno rappato i piccoli cittadini. E poi: “Sciacqua sciacqua, ma usa poca acqua. Goccia dopo goccia, tu puoi svuotare il mare. Proprio per questo, il tuo gesto può contare”. Rime che i piccoli studenti hanno elaborato nell’ambito del progetto di educazione alla cittadinanza alla legalità e alla sostenibilità, (promosso dagli assessorati all’Istruzione e all’Ambiente) “Io, cittadino modello!”.
Durante l’anno i piccoli studenti si sono cimentati con dei quick rap del “metodo Greenopoli”, dei ritornelli con messaggi legati ai temi del progetto ai quali hanno aggiunto delle strofe di propria creazione, nate dallo studio e dall’approfondimento. Alla fine del percorso, sono scesi in strada e, come ha sottolineato il professor Giovanni De Feo che ha ideato il progetto, «hanno spiegato ai grandi come si fa ad essere cittadini responsabili». Si tratta, spiega il professore dell’Università di Fisciano, «di trasmettere ai più piccoli dei messaggi importanti ma attraverso il gioco e delle forme di comunicazione che restano impresse in mente»
Alla manifestazione, che si conclude oggi al Centro sociale con la premiazione dei migliori rap e di un cittadino modello salernitano, hanno partecipato anche la vicesindaca, Eva Avossa, e la consigliera Sara Petrone. L’assessore Avossa ha sottolineato come «proprio attraverso il gioco si possano formare le generazioni al rispetto e all’amore per la realtà in cui vivono».
Al progetto hanno aderito la Giacomo Costa, la Don Milani, la Govanni Paolo II plesso Alemagna, la Vicinanza e la Barra, tutte con la propria versione di “Una carta per terra”, la Medaglie d’Oro, la Rosa Agazzi e la Giovanni Paolo II Plesso Pirone con “Se passi sulle strisce”, la Cristo Re e la Calcedonia con “Se spegni la luce”. La classe prima classificata girerà con la redazione di Mukko pallino il videoclip ufficiale dello “Sciacquasciaqua rap”; l’audio/video prodotto sarà pubblicato sul sito del metodo Greenopoli.

fonte: lacittadisalerno

Salerno: ‘Io cittadino modello’, la manifestazione finale

Si terrà domani mattina, giovedì 24 maggio, la manifestazione finale di “Io cittadino modello”, progetto di educazione alla cittadinanza e alla legalità realizzato negli scorsi mesi nelle scuole salernitane, promosso dagli assessorati alla Pubblica Istruzione e all’Ambiente.

Tutte le classi che hanno aderito al progetto parteciperanno alla manifestazione che si terrà dalle ore 9.30 alle ore 12.00 al Corso Vittorio Emanuele in tre postazioni.

Postazione A di fronte negozi OVS
Postazione B di fronte Tribunale
Postazione C Piazza Portanova

I bambini saranno accompagnati dagli scuolabus nei pressi delle postazioni loro assegnate e accolti da personale della Protezione Civile di Salerno che li accompagnerà e starà con loro fino alla fine della manifestazione. Tra un momento di intrattenimento e l’altro, artisti di strada aiuteranno a coinvolgere il maggior numero di passanti. L’invito è esteso ai genitori dei ragazzi per poter condividere con i propri figli un importante momento di educazione civica.

Alla manifestazione parteciperanno gli assessori Eva Avossa e Angelo Caramanno e il consigliere comunale Sara Petrone.

fonte: salernonotizie

Educazione alla cittadinanza nelle scuole con il progetto “Io cittadino modello”

Educazione alla cittadinanza nelle scuole con il progetto “Io cittadino modello”

Venerdì 26 gennaio, presso la Sala del Gonfalone del Palazzo di Città, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Eva Avossa e l’Assessore all’Ambiente e allo Sport Angelo Caramanno hanno presentato il progetto di educazione alla cittadinanza e alla legalità “Io cittadino modello” destinato alle scuole cittadine. Lo scopo è quello di affrontare temi quali il risparmio idrico, il rispetto dell’ambiente e delle regole del vivere civile e, in particolare, di farlo nella fase educativa e formativa dei futuri cittadini.

Il progetto si svolgerà nell’anno accademico in corso e coinvolgerà le scuole primarie e secondarie in una gara creativa sui suddetti temi. Le scuole aderenti avranno la possibilità di lavorare nei mesi successivi e di presentare il proprio lavoro nell’evento finale che si terrà nel mese di maggio. Alle scuole aderenti verrà consegnato un kit didattico necessario allo svolgimento del lavoro. Sebbene tutte le classi partecipanti verranno decretate “vincitrici”, saranno stabiliti dei particolari incentivi per chi avrà prodotto il risultato più “efficace” ai fini della diffusione del messaggio.

fonte: https://www.salernonotizie.it/2018/01/26/educazione-alla-cittadinanza-nelle-scuole-progetto-cittadino-modello/

“Conoscere per amare la propria città”. Ritorna anche quest’anno “Adotta un monumento – Speciale Luci”. Le dichiarazioni di Avossa e dell’Associazione Erchemperto

“Conoscere per amare la propria città”. Ritorna anche quest’anno “Adotta un monumento – Speciale Luci”. Le dichiarazioni di Avossa e dell’Associazione Erchemperto

“Conoscere il passato per rispettare il presente e il futuro della nostra città grazie alle spiegazioni dei giovani studenti salernitani“.

Questo l’obiettivo per la quinta edizione de “La Scuola adotta un Monumento-Speciale Luci d’Artista”.

Si è tenuta questa mattina, presso la Sala del Gonfalone di Palazzo di Città, la conferenza stampa di presentazione della manifestazione a cura dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione, in collaborazione con l’Associazione Erchemperto.

Numerose anche quest’anno le scuole aderenti all’iniziativa, quali la Scuola Secondaria di I Grado “T.Tasso”, l’Istituto Comprensivo “Salerno V Ogliara”, la Scuola Paritaria “J.J. Rosseau”, il Convitto Nazionale “T.Tasso”, l’Istituto Comprensivo “Giovanni Paolo II”, l’I.I.S. “Trani-Moscati”, l’I.I.S “Genovesi-Da Vinci”, il Liceo Artistico “Sabatini Menna”, l’I.C. “Vicinanza” e l’Istituto “San Tommaso d’Aquino”.

“Grazie a Luci d’Artista i riflettori di tutta Italia sono su Salerno. Siamo orgogliosi di questo, ma ancor di più dovremmo esser orgogliosi delle radici storiche e culturali della nostra città. Conoscere per amare e tutelare il proprio territorio” così l’Assessore alla Pubblica Istruzione Eva Avossa.

Appuntamento al 14 dicembre, dalle 16.30 alle 20.00, in collegamento con l’evento “Luci d’Artista”.

Durante la serata gli alunni illustreranno ai visitatori i siti monumentali e le istallazioni luminose nelle vicinanze.

fonte: https://www.zerottonove.it/adotta-monumento-luci/

“Insieme per la Sicurezza Stradale”, al via la campagna a Salerno

Serata di prevenzione incidenti stradali alcol correlati – venerdì 1 dicembre dalle ore 21,00 Piazza Largo Campo – Palazzo Genovesi

Tale iniziativa si inserisce nell’ambito della Campagna di Prevenzione 2017 promossa dall’Azienda Sanitaria Asl Salerno sugli screening e sugli stili di vita sani, che parte dal Distretto di Salerno il 1 dicembre.

Saranno coinvolti: per l’Azienda Sanitaria ASL Salerno, il Distretto Sanitario di Salerno Vincenzo D’Amato,il Dip. Di Prevenzione – Servizio Adolescenti Rosamaria Zampetti, Dipartimento Dipendenze Ser.D. 2 e Ser.D 1 Antonietta Grandinetti, Ciro Arenante, la Medicina Legale di Salerno Marina D’Aniello, e per l’Amministrazione Comunale di Salerno l’assessore alle Politiche Sociali Nino Savastano, e l’assessore alla Pubblica Istruzione Eva Avossa. Inoltre sarà parte attiva della serata l’Humanitas, con i volontari, che illustrerà ai presenti le tecniche di primo soccorso.

Tale iniziativa è conforme al Programma Regionale Equità in Salute e agli atti di indirizzo nazionale in materia di sicurezza stradale, da cui scaturisce il protocollo d’intesa tra ASL Salerno e l’Amministrazione Comunale di Salerno, che prevede una serie di azioni finalizzate alla diffusione di informazioni corrette per una guida sicura, nonché interventi di sensibilizzazione e di formazione rivolti alla popolazione giovanile. Read More

Progetto Erasmus Plus per una web-radio europea: 20 studenti europei a Palazzo di Città lunedì 2.

Lunedì 2 ottobre, alle ore 10.00, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Eva Avossa riceveranno presso la Sala Giunta del Palazzo di Città 20 ragazzi provenienti da diversi paesi europei che, insieme agli studenti del Liceo De Santis di Salerno, parteciperanno nei prossimi tre anni ad un progetto Erasmus Plus relativo alla costruzione di una web-radio europea in collaborazione con diverse istituzioni europee: il Lycée Gustave Eiffel di Bordeaux (Francia), l’Universidad Complutense di Madrid (Spagna), RadioExpert di Brno (Repubblica Ceca), Red Tower Ltd di Londra (Regno Unito).

Dopo la prima riunione tenutasi nei giorni scorsi a Bordeaux, i rappresentanti delle quattro nazioni saranno a Salerno dal 1° al 7 ottobre.

fonte: https://www.gazzettadisalerno.it/news/progetto-erasmus-plus-web-radio-europea-20-studenti-europei-palazzo-citta-lunedi-2/

La Scuola è viva, la cerimonia al Teatro Augusteo

“La scuola è viva” è stato il motto della cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico 2017-2018 ,

il 22 settembre in un Teatro Augusteo di Salerno gremito di bambini, giovani studenti, dirigenti scolastici e docenti delle scuole di ogni ordine e grado della città.

L’Orchestra Musicale della Scuola Secondaria di I Grado “Nicola Monterisi” ha aperto le danze con gli inni nazionale ed europeo, accompagnata dal coro di tutti i presenti.

A dare il benvenuto alla scuola salernitana il primo cittadino, il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, con l’incoraggiamento a studiare crescendo insieme per il bene comune. E’ poi intervenuta l’assessore comunale all’Istruzione, Eva Avossa che ha ringraziato tutte le scuole cittadine , che partecipano da sempre al progetto di una città educativa con entusiasmo e impegno civico.

Improvvisamente la sala si è trasformata in un villaggio comunità, dove la giovanissima assessora regionale Lucia Fortini, ha esortato gli studenti a rispondere alle sue curiosità , alle sue domande, in un coinvolgimento generale che ha reso protagonisti del palco dell’Augusteo le narrazioni e i racconti di bambini e ragazzi intraprendenti , felici di parlare in pubblico disinvolti , gioiosi .

Loro , i veri attori sociali della scuola, quella militante , impegnata da sempre a tempo pieno, oltre le riforme e i continui cambiamenti di rotta, che rendono quotidianamente la scuola “viva” appunto come i progetti pomeridiani e serali che la Regione ha finanziato lo scorso anno e questo in corso per 25 milioni di euro in 550 scuole campane.

“ C’è bisogno di scuola ovunque e per tempi lunghi” ha affermato la dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale, Luisa Franzese affidando il testimone , in questa staffetta del Buon Anno scolastico, al discorso finale del Governatore della Campania , il Presidente Regionale Vincenzo De Luca .

“Investire nella e per la scuola è necessario per trasmettere valori – ha dichiarato con fervore il Presidente De Luca – perchè decisiva è la conoscenza per combattere bullismo, cyberbulismo, con la consapevolezza e il senso di responsabilità , all’insegna del rispetto come valore dominante, contro ogni forma di violenza”.

L’appello della conclusione di questa mattinata fuori scuola per la scuola alle famiglie e ai giovani è stato infine quello dell’orgoglio di appartenenza e identità, all’insegna della dignità e della libertà che non ha valori economici ma solo etici.” La povertà non è una condizione di cui vergognarsi– ha esortato Vincenzo De Luca in un plauso generale – ma una condizione umana che merita rispetto e solidarietà”.

La scuola ha anche questo compito civile e morale , ascolta, previene il disagio, lo cura , include, integra e ricordarlo a telefonini spenti a centinaia di studenti e docenti è stato oggi davvero necessario tra sguardi reali , applausi ed abbracci accorati, scambiandosi il buon anno sincero.

fonte: http://www.gazzettadisalerno.it/istruzione-2/la-scuola-che-cambia/la-scuola-viva-la-cerimonia-al-teatro-augusteo/