Festa delle forze armate: cerimonia in Piazza Amendola, i carabinieri incontrano gli studenti

Festa delle forze armate: cerimonia in Piazza Amendola, i carabinieri incontrano gli studenti

Diverse scolaresche del capoluogo hanno avuto modo di visitare la caserma e di conoscere le varie articolazioni del Comando, i compiti dei reparti che operano a Salerno e in provincia, ma anche l’organizzazione delle specialità che supportano le indagini“

Questa mattina, in occasione della Giornata delle Forze Armate, la caserma intitolata ai carabinieri Fortunato Arena e Claudio Pezzuto, sede del comando provinciale di Salerno, ha aperto le porte ai cittadini salernitani, per testimoniare ancora di più la vicinanza dell’Arma alle persone che quotidianamente si rivolgono ai militari in divisa come punto di riferimento per la sicurezza. Diverse scolaresche del capoluogo, accompagnate dagli insegnanti, hanno avuto modo di visitare la caserma e di conoscere le varie articolazioni del Comando, i compiti dei reparti che operano a Salerno e in provincia, ma anche l’organizzazione delle specialità che supportano le attività investigative e di controllo del territorio.

In particolare, i ragazzi hanno visitato la Stazione Carabinieri, dov’è stata allestita nel piazzale un’esposizione dei mezzi in dotazione all’Arma, per i quali hanno mostrato particolare interesse: le “gazzelle” e le moto del Nucleo Radiomobile e il robot utilizzato dagli artificieri per la ricerca e il disinnesco di esplosivi. Gli studenti hanno visitato anche il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti, dove è stata eseguita una dimostrazione di campionatura della droga da analizzare e la Sezione Investigazioni Scientifiche e sono stati mostrati il sistema per il fotosegnalamento e le procedure per il rilevamento delle impronte digitali. Al termine della mattinata, i giovani hanno assistito alla proiezione di un filmato realizzato dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, nel quale sono ripercorse le fasi salienti della storia dell’Istituzione e le attività dell’Arma, nel passato come nel futuro indirizzate al servizio in favore della collettività, in occasione di eventi lieti e tragici che hanno scandito la storia del Paese. Analoghe iniziative hanno interessato quest’anno anche le caserme delle Compagnie dei Carabinieri di Battipaglia e Sala Consilina.

E sempre questa mattina, in Piazza Amendola, si è svolta la tradizionale cerimonia in onore delle forze armate. Oltre a Questore e Prefetto erano presenti i vertici salernitani delle forze dell’ordine, il vice sindaco Eva Avossa, il consigliere provinciale Giovanni Coscia e il deputato Tino Iannuzzi.

Fonte: http://www.salernotoday.it/cronaca/forze-armate-studenti-visitano-comando-carabinieri-salerno-4-novembre-2016.html

Attentato delle Brigate Rosse: la commemorazione delle vittime a Torrione

Attentato delle Brigate Rosse: la commemorazione delle vittime a Torrione

Si è svolta questa mattina la cerimonia in onore delle vittime del tragico attentato terroristico delle Brigate Rosse ad un’autocolonna militare, che provoò, il 26 agosto 1982, in via Parisi (ora Piazza Vittime del Terrorismo) a Salerno, la morte dell’agente della polizia Antonio Bandiera, dell’agente scelto Mario De Marco (deceduto il successivo 30 agosto a seguito delle ferite riportate) e del caporale dell’Esercito Antonio Palumbo. Per ricordare il sacrificio e conservare il ricordo delle vittime di quel tragico agguato, cadute nell’assolvimento del proprio dovere, la cerimonia, officiata dal cappellano provinciale della Polizia di Stato, Don Giuseppe Greco, è andata in scena anche quest’anno sul luogo dell’attentato, dov’ è stato eretto un monumento, allapresenza del Questore Pasquale Errico e delle autorità civili e militari.

La manifestazione è iniziata alle ore 10 con lo schieramento del picchetto d’onore con trombettiere, dei Gonfaloni della città di Salerno, della Provincia di Salerno e del Comune di Roccadaspide, ma anche della bandiera dell’associazione nazionale Polizia di Stato. Brevi discorsi commemorativi sono stati rivolti ai presenti dal Questore, dal comandante del Reggimento “Cavalleggeri Guide” di Salerno e dal vice sindaco Eva Avossa. E’ avvenuta, quindi, la deposizione di tre corone di alloro al monumento in ricordo delle vittime dell’attentato ed il cappellano Don Giuseppe Greco, ha pronunciato una preghiera in suffragio. Particolarmente toccanti sono stati i momenti in cui un militare dell’esercito ha letto la Preghiera della Patria e un agente ha recitato la Preghiera del Poliziotto.

Fonte:http://www.salernotoday.it/cronaca/brigate-rosse-cerimonia-vittime-salerno-26-agosto-2016.html